Relazione del tesoriere 2014

Vota questo articolo
(0 Voti)

Associazione L’ALTRA EMILIA ROMAGNA

La sottoscritta tesoriera dell’associazione L’Altra Emilia Romagna approva il rendiconto al 31/12/2014 e la relazione sulla gestione provvedendo alla loro pubblicazione ai sensi della Legge n. 2/1997.

 

 

RELAZIONE SULLA GESTIONE

( Legge 2 Gennaio 1997, n. 2 )

Il rendiconto al 31 Dicembre 2014, primo anno di vita dell’Associazione politica “ L’Altra Emilia Romagna” evidenzia un saldo negativo fra costi sostenuti ed entrate.

L’Associazione politica è stata costituita a Bologna in data 6/10/2014 come da Atto costitutivo presso la sede sociale in Via Decumana 72 alla presenza dei 9 soci fondatori ed è stata formalizzata presso la locale Agenzia delle Entrate il 14/10/2014, con la finalità di sostenere la campagna elettorale della Lista L’Altra Emilia Romagna per le elezioni del Presidente e del Consiglio regionale dell’Emilia Romagna tenutesi il 23 Novembre 2014.

L’Associazione politica, dal momento della costituzione alla data delle elezioni, ha svolto il ruolo di promozione di incontri pubblici con le/i candidate/i ed eventi di illustrazione del programma. Si è occupata di produrre e distribuire materiale relativo al programma e di reperire fondi per il sostegno alla campagna elettorale.

Le entrate sono interamente derivanti da elargizioni dei cittadini e delle cittadine e dei candidati e delle candidate della lista stessa a titolo di libera contribuzione e dal contributo finanziario di associazioni, partiti e movimenti politici. Non si evidenziano libere contribuzioni di ammontare annuo superiore all’importo di cui al terzo comma dell’art. 4 della Legge 18 Novembre 1981, n. 659 erogate alla Lista.

Le uscite sono spese di promozione sostenute dalla lista per la campagna elettorale ( produzione, acquisto, affitto di materiali e mezzi di propaganda, distribuzione propaganda, manifestazioni di propaganda, spese personale utilizzato, spese per locali, viaggio e soggiorno, telefoniche e postali, oneri passivi ) . In riferimento all’art. 3 comma 2 della legge del 03/06/1999, il quale prevede la destinazione del 5% delle spese dei partiti e movimenti politici alle iniziative per la partecipazione delle donne alla politica, si precisa che il candidato alla presidenza della regione il 50% dei candidati al consiglio regionale erano donne.

L’Associazione non ha acquistato, anche per tramite di società fiduciaria o per interposta persona, alcuna partecipazione in imprese di alcun tipo non sussistendone la necessità e l’opportunità.

Ho conferito incarico alla dott.ssa Monica Mastropaolo, regolarmente iscritta al registro, per la certificazione esterna del rendiconto in osservanza dell’art. 7 del D.L.28/12/2013 n. 149.

Dalla chiusura dell’esercizio alla data odierna si evidenzia il ritorno in positivo del bilancio fra entrate ed uscite a causa del contributo mensilmente versato all’Associazione dal Consigliere eletto dalla Lista in Consiglio regionale dott. Prof. Piergiovanni Alleva nella misura del 50% del suo stipendio.
 

L’evoluzione prevedibile della gestione dell’Associazione sarà in funzione delle iniziative che la Lista e Il consigliere eletto intenderanno promuovere sul territorio regionale organizzando volantinaggi su vari temi, incontri tematici e convegni.

Bologna, 26 Ottobre 2015

La Tesoriera

Marina D’Altri

 

 

 

 

 

 

Cerca nel sito